Blog: http://Rable.ilcannocchiale.it

Incontro col Ministro...ops ministro????


Pescara.
"Stiamo recependo delle direttive che vengono dalla Banca Centrale Europea, indipendentemente da quello che e' il ruolo e la persona che oggi ricopre il ruolo di governatore della Banca d'Italia". Lo ha detto oggi a Pescara il ministro per le Riforme Istituzionali e la Devoluzione, Roberto Calderoli, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla posizione assunta dalla Cdl rispetto al governatore della Banca d'Italia Fazio sul quale pende il sospetto di insider trading dopo il ciclone che ha portato in carcere Fiorani. Alla luce delle dichiarazioni di Tremonti, che ha parlato di una situazione non piu' accettabile, Calderoli, a Pescara per la presentazione del libro "Frammenti di attivita' parlamentare" del sen. Andrea Pastore, ha detto: "Abbiamo dato il nostro ok rispetto all'emendamento che modifica la legge sul risparmio, recependo le indicazioni che vengono dalla Banca centrale europea e andremo in questo senso".
"Il disegno di legge sulla tutela del risparmio andava approvato prima" e con esso tante altre cose andavano "fatte prima". E' questo il parere espresso oggi a Pescara dal ministro per le Riforme Istituzionali e la Devoluzione, Roberto Calderoli. "Non sempre, trovandoci a dover fare tanti cambiamenti e tante riforme, e' possibile realizzarli tutti in un solo giorno. L'importante - ha concluso il ministro -e' realizzarli entro la fine della legislatura.
Parlando di un suo possibile coinvolgimento nell'inchiesta che ha portato in carcere Giampiero Fiorani, il ministro per le Riforme Istituzionali e la Devoluzione, Roberto Calderoli ha detto di aver "dato in forma scritta tutte le risposte e le considerazioni che ritenevo di dare". L'invito lanciato da Calderoli e' "a leggere quelli che sono gli stralci pubblicati dai giornali, verificandone non solo le prime due righe ma tutto".
Che dire, avrei voluto che il ministro avesse colto la mia provocazione sulla castrazione chimica, ma evidentemente un piccolo collaboratore di un quotidiano locale, non ha importanza in merito a certe questioni. Oggi abbiamo assistito al classico discorso di Calderoli, non il Calderoli burrascoso, che si infervora e che dice assurdit√†, ma il Calderoli buonista che cela il suo animo "padano" in terra "straniera".

Pubblicato il 16/12/2005 alle 18.35 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web